Francesco De Gregori – Sulla strada ( cd – lp )

novembre 24, 2012 at 11:23 am Lascia un commento

Chiunque sappia preparare un piatto delizioso, progettare edifici senza tempo o disegnare l’automobile perfetta conosce la regola: se ti ripeti sei morto.

Qualcuno scrive subito che sei uguale a te stesso, e se invece ‘lo fai’ una volta sola allora non hai continuità.

 

Alcuni di questi ancora lo cercano fra le pagine chiare e le pagine scure: da qualche anno ormai ci rimangono male a non trovarlo.

 

Lui ha continuato a dirci di paralisi sociale, mari da attraversare, codici d’ingresso per il dolore, campane che suonano e finestre rotte.

 

Oggi racconta del ministero della speranza, idromele, troie che non restituiscono, controcanti privati e politici, buste della spesa e sassi che fischiano col vento.

 

La band lavora  come sempre a togliere. Mandoloncello e clarinetto. Banjo e pedal steel guitar. Omero al cantagiro e Ragazza del ’95 con Malika Ayanesembrano uscire da un organetto di Barberia o da una nave da crociera. Una melodia di flicorno chiude l’ultimo Falso movimento e per la biografica Guarda che non sono io ci sono gli archi di Nicola Piovani. La Guerra suona di Rickenbacker su una marcia di cori e ancora cori mentre Belle Epoque raggiunge un equilibrio perfetto di armonia, eleganza e gusto.

 

Che per farsi amare Sulla Strada si possano tranquillizzare e confondere gli inseguitori illuminando un metro e oscurando quello dopo ?

 

Dove De Gregori sia nessuno lo sa. E tanto meglio è per tutti, se va avanti così…

  

Quelli…sono gli stessi che provano da tutta la vita ad appiccicarmi

addosso il nome di Giuda. Giuda, l’uomo più odiato della storia

dell’umanità ! Ma perché ? Perché ho suonato la chitarra elettrica ?

Come se suonare una chitarra elettrica fosse equiparabile a tradire

nostro Signore ! Per quanto mi riguarda tutti questi figli di puttana possono marcire all’inferno…

 

Robert Allen Zimmerman aka Bob Dylan

Davide Cignatta

Annunci

Entry filed under: News Musica, Recensioni Musica.

Detachment, Il distacco di Tony Kaye ( dvd e b-ray ) Le paludi della morte di Ami Canaan Mann ( dvd e b-ray )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Blog Stats

  • 134,546 hits

Commenti recenti


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: