TURNER -Mike Leigh-

febbraio 10, 2015 at 4:46 pm Lascia un commento

 

TURN 1

Mike Leigh sceglie come orizzonte temporale di “Turner” gli ultimi
venticinque anni di vita del grande pittore inglese dell’Ottocento.
L’artista, interpretato egregiamente da Timothy Spall, precorre
l’impressionismo e arriva nella maturità ad una pittura quasi astratta
in cui le forme si dissolvono nella luce, oggetto di riconoscimenti ma
anche di feroci contestazioni da parte dei suoi contemporanei. Si
potrebbe pensare al “pittore della luce”, come fu definito, in termini
di sottile spiritualità e distacco dalla materia. Leigh ci mostra al
contrario un individuo dai forti appetiti, anche sessuali, che si
immerge prima ancora con il corpo che con l’anima nei paesaggi
ritratti; Turner sputa vigorosamente sulla tela, stende il colore con
le dita e lo graffia con le unghie, ricordando per certi versi la
fisicità drammatica dell’action painting di Pollock. E’ capace di
gesti di generosità, e si commuove dinnanzi ad una giovane prostituta,
ma al tempo stesso si dimostra quasi totalmente anaffettivo nei
confronti delle figlie e della domestica con cui di tanto in tanto
intreccia amplessi. Leigh non solo rappresenta gli episodi della
biografia dell’artista, ma traduce in sequenze cinematografiche il suo
stile pittorico e quello, assai diverso, dei suoi contemporanei. I
colori sono saturi, fra il verde naturale dei prati e quello
artificiale degli interni ottocenteschi, l’azzurro- blu carico del
mare, il rosso sensuale, e naturalmente la luce che tutto avvolge e
trasfigura. E’ un film arduo, di una lentezza talvolta esasperante
soprattutto nella seconda parte, tuttavia visivamente ricco e ardito
nel ricreare una serie di quadri cinematografici animati dal movimento
e dai personaggi (in questo ricorda il Greenaway “pittorico” di tanti
anni fa). Belli i i titoli di testa, con l’immagine di un quadro che
si forma e si dissolve sullo schermo come una proteiforme creatura
marina, e particolarmente riuscite sia la scena all’Accademia con le
dispute fra i maggiori pittori del tempo, che la discussione
“intellettuale” in casa di John Ruskin. Si arriva alla fine vagamente
stremati, però ne vale la pena.

Stefania De Zorzi

turner2turner-3

 

Annunci

Entry filed under: Notizie.

I FILM PIU’ VENDUTI AD ALPHAVILLE NEL MESE DI GENNAIO 2015 JUPITER “Il Destino dell’Universo” -Lana e Andy Wachowski-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
febbraio: 2015
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Blog Stats

  • 134,540 hits

Commenti recenti


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: