GLI U2 E LA MELA AVVELENATA di Emiliano Raffo

settembre 26, 2014 at 6:37 pm Lascia un commento

mela

Le cose sono andate più o meno così: gli U2 regalano al mondo il loro nuovo album attraverso Apple; il mondo, però, è diventato un posto esacerbato e cattivo. Tuttavia, diversi loschi figuri (già schedati, ovviamente), non gradiscono il filantropico gesto. Apple si affretta quindi a creare un minisito che permetta agli scontenti di rimuovere le canzoncine non richieste. E tutti vissero felici e irritati.

Che il bacio U2-Apple sia un bacio mortale, lo si è capito da anni. Quest’ultima trovata, costruita per spingere il nuovo iPhone 6, supera però la già torbida immaginazione degli irlandesi. Stampa e social network hanno parlato di “manipolazione” (perché devo ritrovarmi sull’hard disc della musica che non ho richiesto neppure gratuitamente?), meno si è parlato di quanto questo enorme publicity stunt ribadisca a lettere sempre più cubitali un concetto ormai consunto: dall’alba del nuovo millennio in avanti, le rivoluzioni/evoluzioni tecnologico-informatiche sono state fatte furbescamente passare per rivoluzioni/evoluzioni musicali.

Tanto per dire: negli anni ’50 si cresceva con Elvis, poi nei ’60 con Beatles e Stones; con lo scorrere dei decenni punk, disco, house e tutto quello che volete voi (la filastrocca, anch’essa sin troppo consunta e schematica, è sempre la stessa) hanno plasmato gli anni formativi di imberbi adolescenti. Poi, di colpo, la reale rivoluzione: il mezzo sostituisce il fine, così da una quindicina d’anni a questa parte non si parla più tanto di “generazione dubstep” o “generazione afro-pop”, bensì di “generazione mp3/iPod/iTunes”. Qualcosa è andato storto, insomma, perché è come se un amico vi raccontasse il suo viaggio a Timor Est indugiando oltremodo sui dettagli del volo (prezzo, comfort, gnoccaggine delle hostess…).

Gli U2, che a parole si sono sempre immolati sull’altare del dio rock (tema per altri dibattiti, questo) decidono, in ritardo e su scala planetaria, di ribadire che: “Hey, è l’iPhone che conta, non la musica che ascolti col gingillo griffato!”. La prova? Ci hanno “regalato” il loro album peggiore. Una robetta di un fiacco terminale, resa teoricamente più “hip” dalla verniciata superficiale di Danger Mouse, uno che nel momento in cui ha esaurito la vena (dopo “Modern Guilt” di Beck, grosso modo) ha visto allungarsi la fila di committenti fuori dallo studio. E così, mentre Aphex Twin esce da una lunga e autoimposta ibernazione sfoderando suoni che profumano ancora di futuri possibili e utopie deturpate, Danger Mouse, sempre aggiornato e sul pezzo, ripulisce brani mortiferi per quattro tizi cocciutamente convinti della loro imprescindibile rilevanza.

Spiace accanirsi su Bono, uno che le sue gemme le ha composte eccome, ma lo spettacolo globale al quale ci hanno invitato gli U2 è di una miseria decadente. Avrebbero ogni mezzo e privilegio per urlare al cielo quanto sacra sia, soprattutto per un artista, la libertà. Invece ci ripetono, con canzoni tutt’altro che innocenti, che mordere la Mela fino a lacerarne il torsolo è la cosa giusta da fare.

Annunci

Entry filed under: Notizie.

-THE BUG- ANGELS & DEVILS THE GIVER Il mondo di Jonas di -Phillip Noyce-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
settembre: 2014
L M M G V S D
« Ago   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Blog Stats

  • 135,170 hits

Commenti recenti


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: