Bersarin Quartett, The – II ( cd – 2lp )

maggio 7, 2012 at 4:22 pm Lascia un commento

I miraggi lontanissimi e “sepolti” di “Niemals Zurück” ridestano il simulacro del Bersarin Quartett, a suo tempo (era il 2008 quando la stessa Denovali rilasciava l’omonimo esordio) salutato con ottime reazioni anche su queste pagine.

Sembra, comunque, che dietro il paravento di quel “quartett” si agiti la sola presenza creativa di Thomas Bücker, qui ancora alle prese con un mix di soundscape ambientali, squarci sintetici e nitida tensione neoclassica, proseguendo un discorso fatto si stratificazioni tanto irregolari (meno, comunque, rispetto alle texture del primo lavoro) quanto pregne di sostanza emozionale, lungo balaustre ritmiche che affiorano e si ritraggono, archi che svolazzano delicatissimi attraverso nebulose cosmiche addomesticate da un tocco profondamente lirico, pennellate di pianoforte e lacerti elettronici rigurgitati da flussi pensosi (“Der Mond, der Schnee und Du”, “Rot und Schwarz”).

Un romanticismo “nordico”, che sembra rievocare alcune delle pagine più preziose di Klaus Schønning per la capacità di coniugare spirito avventuroso e solennità orchestrale attraverso movimenti fluidi, processioni impregnate di umori cinematici (“Im Lichte des Anderen”, “Perlen, Honig oder Untergang”) e purissime contaminazioni di spirito pastorale e sommesse inquietudini (“Einsame wanderln still im Sternesaal”, “Keine Angst”, “Nichts Ist Wie Vorher”, quest’ultima molto Stars Of The Lid).
Non mancano, poi, le reminiscenze dei corrieri cosmici teutonici, anche se qui il cosmo è colto nelle sue manifestazioni meno appariscenti, nel suo farsi e disfarsi attraverso una miriade di ipnotiche disseminazioni (“Im Glanze der Kometen”).

L’opera non è, comunque, esente da passaggi meno ispirati o quantomeno intaccati da qualche cedimento espressivo, causa anche un più ristretto numero di soluzioni rispetto all’esordio (“Alles ist ein Wunder”, “Hier und jetzt”, “Jedem Zauber wohnt ein Ende inne”). Tuttavia, come seguito di un primo lavoro assolutamente meritevole di essere ricordato, questo secondo capitolo della saga Bersarin Quartett può andare più che bene.

Francesco Nunziata (www.ondarock.it)

Annunci

Entry filed under: Notizie.

Il buio si avvicina di Kathryn Bigelow ( dvd ) Midnight in Paris di Woody Allen ( dvd e b-ray )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Blog Stats

  • 134,540 hits

Commenti recenti


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: