Bruce Springsteen – The wrecking ball cd – 2lp )

marzo 7, 2012 at 6:38 pm 8 commenti

A scanso di equivoci il nuovo disco di Bruce Springsteen non è suonato con la E Street Band. Anzi, non è neppure un disco rock. È un disco folk, un’esperienza che era già stata fatta con We Shall Overcome. Solo che in quella occasione le canzoni erano del folk singer Pete Seeger. Perché sono le canzoni il tallone d’Achille… Bruce Springsteen ha scritto nella sua carriera centinaia e centinaia di canzoni. Molte, bellissime, sono finite nei dischi ufficiali, altre, a volte altrettanto belle, sono rimaste fuori, ad alimentare la leggenda del Boss. Basti citare The Fever, The Promise, The Way, fra le altre, ma sono dozzine le grandi canzoni inedite, finite qua e la in antologie o cofanetti o singoli o cover o altro. Però ad un certo momento le canzoni le ha finite anche lui. Lo disse Robbie Robertson, qualcuno ha una canzone, qualcuno dieci, qualcuno cento, ma tutti ne hanno un numero finito. Ed il numero di quelle di Bruce è, per l’appunto, finito da un decennio buono.
Non che tutte le canzoni del disco siano male. Per esempio Land Of Hope And Dream e American Land sono buone, molto buone, moltissimo buone; ma ho un deja vu, non è la prima volta che le sentiamo, avevano già trovato posto su uno o due dischi. Wrecking Ball anche è buona, ma era meglio suonata con la band, la E Street Band, com’era stata suonata in occasione della chiusura del Giant Stadium.
Il disco, prodotto da Ron Aniello, è di uno strano folk, un folk moderno, contemporaneo, radiofonico, giovanile, dove strumenti tradizionali si mischiano in uno straniante effetto a sintetizzatori e ritmi elettronici. Non che il risultato stoni, anzi non manca qualche highlight come il (sublime) cantato rap di Michelle Moore in Rocky Ground, o la chitarra di Tom Morello in This Depression, ed il sax di Clarence Clemons in Land Of Hope And Dreams.
Le parole non sono male, anzi, sono dannatamente buone. Testi asciutti ed affilati come una volta, raccontano della Grande Depressione (questa, non quella), di povertà, di durezza, di perdita, ma anche del riscatto, dell’orgoglio, dell’umanità, ed alla fine guardano al futuro non senza ottimismo, recuperando quel sogno americano che si appanna più nel benessere che nelle prove dure del destino. We Take Care Of Our Own parla di orgoglio, come lo fa molto bene Jack Of All Trades, “il tuttofare”, che canta alle persone che sono rimaste senza un lavoro in quello che potrebbe essere il pezzo più bello dell’album. Beh certo, sostenere che l’immobile danza dei fantasmi di We Are Alive sia meno che straordinaria, e che l’idea visionaria della canzone sia meno che toccante… no, onestamente non si potrebbe. O che la canzone popolare di Swallowed Up In The Belly Of The Whale sia meno che leggendaria…

Dicono quelli a cui è piaciuto, che Wrecking Ball sia il disco del Boss migliore del decennio. Ed in effetti è assolutamente vero. Perché è un disco unitario, con una visione omogenea, un suono tosto, percussioni precise, una coerenza di fondo e un colore cinematografico. Un disco di epica poesia e di grande umanità. Bruce è determinato e canta con la volontà e la determinazione di un eroe letterario.
Mi rendo conto che il fatto che io avrei forse preferito un disco rock è un problema mio; forse questo disco con la E Street Band sarebbe stato anche migliore, come lo dimostra la versione con la band del pezzo che da il titolo all’album. Jack Of All Trades sarebbe stato un gran lento ed Easy Money e Shackled and Drawn dei r&r alla Darlingston County e Working On The Highway.

No, non mi lamento, perché alla fine di questa recensione mi accorgo che il disco piace moltissimo anche a me… dannazione. Però promettimi una cosa, Bruce. Che il prossimo non sarà un altro juke-box tour, ma che suonerai questo disco per intero con la band. Lo prometti?

Blue Bottazzi (http://bluebottazzibeat.blogspot.com)

Annunci

Entry filed under: News Musica, Recensioni Musica.

Beth Jeans Houghton – Yours truly, cellophane nose ( cd – 2lp ) A dangerous method di David Cronenberg ( dvd e b-ray )

8 commenti Add your own

  • 1. Simone Grazioli  |  marzo 8, 2012 alle 12:06 am

    Concordo con Blue, finalmente un gran bel disco del Boss, dopo The Rising. Testi splendidamente lirici e diretti come un pugno nello stomaco,canzoni “vere”, (Swallowed.. stupenda) e quelle riprese a me piacciono di più degli originali;fantastica in tal senso Land..i suoni, un’ottima commistione tra classico Bruce e nuove sonorità.Ora vedremo la resa live, ma son sicuro, per aver già visto qualcosa su You tube, che dal vivo saranno ancora migliori.Grazie Bruce

    Rispondi
  • 2. Crisgras  |  marzo 16, 2012 alle 1:40 am

    L’ispirazione latita da tanti anni al Boss, e Wrecking Ball lo conferma per l’ennesima volta. Certo, e’ migliore di Magic o Working on a Dream, per la semplice ragione che quelli erano album semplicemente agghiaccianti. Vero e’, pero’, che quest’album suona ‘onesto’, a differenza dei precedenti, e questo in qualche modo gli dona dignità. Ma rimane un gruppo di canzoni che il Boss dei tempi d’oro avrebbe gettato nel cestino senza un ripensamento, e non le avremmo trovate neanche su Tracks.

    Rispondi
  • 3. http://capsicumextracts.net  |  febbraio 11, 2013 alle 8:55 am

    I have read so many articles about the blogger
    lovers except this article is in fact a pleasant article, keep it up.

    Rispondi
  • 4. net.au  |  aprile 4, 2013 alle 8:46 pm

    Wow, wonderful blog layout! How long have you been blogging for?
    you made blogging look easy. The overall look of your website
    is wonderful, as well as the content!

    Rispondi
  • 5. Jeri  |  aprile 6, 2013 alle 10:51 am

    Thanks on your marvelous posting! I genuinely enjoyed reading it, you may be a great author.
    I will remember to bookmark your blog and definitely will come back very
    soon. I want to encourage you to ultimately continue your great posts, have a nice
    evening!

    Rispondi
  • 6. green smoke Coupon code  |  aprile 18, 2013 alle 1:21 am

    need requirements to purchase items for 2 individuals

    Rispondi
  • 7. wholesale home business  |  aprile 19, 2013 alle 9:06 pm

    Hello, i read your blog occasionally and i own a
    similar one and i was just curious if you get a lot of
    spam comments? If so how do you stop it, any plugin or anything you can suggest?
    I get so much lately it’s driving me crazy so any help is very much appreciated.

    Rispondi
  • 8. limousine service  |  maggio 3, 2013 alle 12:53 am

    I always used to read paragraph in news papers but now as I am a user of
    web therefore from now I am using net for posts,
    thanks to web.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
marzo: 2012
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Blog Stats

  • 137,394 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: