24 Hours Party People di Michael Winterbottom ( dvd )

giugno 15, 2009 at 11:28 am 3 commenti

24 Hours Party People, ovvero l’unico film rock possibile, nel terzo millennio, su un periodo storico irripetibile e indocumentabile: la nascita del punk e tutto ciò che ne è conseguito a livello musicale e di costume. Ma non solo, perchè 24 Hour Party People è la storia di Tony Wilson, l’uomo che folgorato da un concerto dei Sex Pistols del 1976, fonda la Factory Records, ma è soprattutto la storia dell’anima rock di Manchester e un’analisi dei risultati culturali di un terremoto musicale. Ovvio allora il plauso a Officine Ubu che ha colmato una grave lacuna, editando in DVD uno dei film più riusciti di Michael Winterbottom, prima delle sue derive estreme e autoindulgenti.

Il regista inglese coglie lo spirito del tempo sposando con arguzia e ironia lo sguardo del protagonista Tony Wilson (da inviato televisivo a canalizzatore del fermento musicale del periodo) dirigendo un biopic atipico, tra tentazioni farsesche da mockumentary e ricostruzioni giornalistiche, lasciando intelligente la sociologia (e ogni esigenza descrittiva e didascalica) fuori dalla porta a favore di uno stile brillante, ellittico e originale.

Quando devi scegliere tra la verità e la leggenda, scegli sempre la leggenda, sosteneva John Ford, nelle parole citate da Wilson nell’omaggio sentito a Ian Curtis, mitico leader dei Joy Division, band centrale nel passaggio dal punk alla new wave, prodotta proprio dalla Factory con un contratto firmato col sangue. Intervallando la sua esilarante attività giornalistica con la sua vocazione di farsi portavoce dei tempi in mutamento, 24 Hour Party People, racconta un Tony Wilson post-moderno prima che il termine fosse in voga, capace di inseguire obiettivi il più delle volte inattuabili, ma dal fascino irrinunciabile. Come la fondazione del club Hacieda, croce e delizia della seconda parte della sua attività. D’altronde, lo stesso Tony Wilson a voler parafrase le parole del suo personaggio è secondario anche all’interno della sua storia personale, perchè questo è un film sulla musica.

Difficile giudicare la qualità tecnica dell’edizione del DVD, vista l’estetica volutamente sporca del film, tra finti raccordi sui concerti del passato, sequenze senza direzione della fotografia e audio spesso amatoriale. Non aiuta un master di partenza molto probabilmente tutt’altro che in ottime condizioni. Il comparto degli extra contenente la copia digitale per iPod, iPod Touch, iPhone, il trailer, la fotogallery e la biofilmografia non lascia particolarmente il segno ma l’idea di inserire il poster della locandina del film all’interno della confezione è encomiabile.

Entry filed under: News Film, Recensioni Film.

Iggy Pop – Preliminaires ( cd ) Xtc as The Dukes of Stratosphear – 25 O’clock ( cd )

3 commenti Add your own

  • 1. Anxiety Attack  |  aprile 14, 2013 alle 10:12 pm

    This is the right website for anybody who wants to find out about this topic.
    You realize so much its almost tough to argue
    with you (not that I really will need to…HaHa).
    You definitely put a new spin on a subject which has been written
    about for years. Excellent stuff, just excellent!

    Rispondi
  • 2. Anti Aging Skin Care  |  maggio 8, 2013 alle 3:05 am

    Today, while I was at work, my cousin stole my iPad and
    tested to see if it can survive a 25 foot drop, just so she can be
    a youtube sensation. My apple ipad is now broken and
    she has 83 views. I know this is completely off topic but I
    had to share it with someone!

    Rispondi
  • 3. free numerology reading  |  giugno 9, 2013 alle 9:19 pm

    Definitely believe that which you said. Your favorite justification seemed to
    be on the internet the easiest thing to be aware of.
    I say to you, I definitely get irked while people think about worries that they plainly don’t know about. You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side effect , people could take a signal. Will probably be back to get more. Thanks

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivi

Blog Stats

  • 155.118 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: