Fleet Foxes – Fleet Foxes ( 2cd – 2lp )

settembre 22, 2008 at 5:52 pm 2 commenti

Il quintetto dei Fleet Foxes proviene da Seattle, ed è composto da Robert Pecknold (prima chitarra e voce, vera anima della band), Skyler Skjelset (seconda chitarra), Bryn Lumsden (basso), Nicholas Peterson (batteria) e Casey Wescott (il cui contributo alle tastiere è fondamentale nel definire il sound della formazione).
Il disco è un aggiornamento appassionato e ben confezionato dello psychedelic folk e ricorda il sound dei cantautori classici come Bob Dylan e Crosby, Stills, & Nash (e Neil Young) alle armonie vocali raffinate e barocche dei The Beach Boys di Pet Sounds, ma contaminando il tutto con sfumature psichedeliche alla The Moody Blues e Holy Modal Rounders.
A fare la differenza con molte band del revival psychedelic-folk contemporaneo sono tuttavia la voce melodica potente e senza sbavature di Pecknold, le multi-armonie (non solo vocali) che spesso rendono molto particolari pezzi altrimenti costruiti su idee banali e l’utilizzo del pianoforte di Wescott.
L’iniziale Sun It Rises è perfettamente rappresentativa: vocalizzi multi-armonici e psichedelici, chitarra che si concede anche variazioni blues-rock a due terzi della traccia, struttura non conforme al formato-canzone radio-friendly.
White Winter Hymnal, con apertura e chiusura a cappella, prosegue sullo stesso binario, stavolta enfatizzando le sfumature più country; Ragged Wood velocizza ed enfatizza le ritmiche, iniziando come una frizzante cavalcata folk-rock, per poi ripartire da ritmi rallentati e arrangiati con tastiere psichedeliche; Tiger Mountain Peasant Song e Oliver James sono guidate interamente da voce e chitarra di Pecknold, in un’atmosfera intimista che rimanda direttamente a cantautori acustici; He Doesn’t Know Why è condotta da alcune delle melodie vocali e pianistiche più coinvolgenti del disco; in Your Protector sembra di ascoltare gli ultimi Coldplay  con un innesto massimizzato di chitarre folk, percussioni e background vocali.
Un’uscita imperdibile per i cultori del genere, e sicuramente degna di un ascolto da parte di tutti gli altri.

Annunci

Entry filed under: Consigliato da Oreste, Recensioni Musica.

Cover Boy di Carmine Amoroso ( dvd ) Fargo di Ethan e Joel Coen ( dvd )

2 commenti Add your own

  • 1. Alessandro  |  settembre 24, 2008 alle 8:49 pm

    Apparentemente semplice, in realtà un piccolo gioiellino, molto gradevole anche se non si è appassionati al genere.

    Rispondi
  • 2. Max  |  dicembre 10, 2008 alle 6:35 pm

    Un disco veramente piacevole e assolutamente consigliato per chi ama un certo genere di musica , e mi pare che gli accosatmenti ai CSN eY , e in parte a Dylan siano ben azzeccati…ma è un disco che andrebbe fatto ascoltare anche a quei giovani che sono rincitrulliti dal piattume e dalla banalità musicale che imperversa in radio e tv…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Iscriviti al gruppo Alphaville su Facebook
Vista il sito dell'Associazione CINEROAD
Videosettimanale telematico di attualità e cultura
il suono degli strumenti
settembre: 2008
L M M G V S D
« Giu   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Blog Stats

  • 134,536 hits

Commenti recenti


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: